Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2010

il mondo che vorrei

vorrei un mondo senza conflitti vorrei vedere sempre bambini sani e ben nutriti vorrei che tutti i bambini facessero veramente i bambini vorrei che tutte le famiglie fossero felici vorrei tanti colori vorrei che non ci fossero graduatorie nelle scuole vorrei che contasse il merito vorrei che la genitorialità non fosse considerata un privilegio per pochi vorrei che non ci fosse indifferenza per gli altri Forse vorrei un mondo troppo diverso da quello che abbiamo, ma spero che almeno uno dei miei desideri possa essere una certezza per il mio bambino

Buon Natale

Buon Natale a tutti voi.  A chi è passato qui per sbaglio. A chi ogni tanto viene a torovarmi. A chi si è fermato qui e ogni tanto da buoni consigli.
Io non me lo aspettavo proprio tutto questo. Non mi aspettavo che qualcuno, che io non conosco, decidesse di leggere i miei post. E quindi grazie!Grazie a tutti quanti!
Vi auguro un mondo di bene, di pace e serenità. Io per un po' vado a godermi la mia famiglia. Ritornerò con l'anno nuovo Auguri a tutti

Accidenti come sono in dietro!!!!

Mi sono accorta che ho un sacco di post da pubblicare e pochissimo tempo per farlo.Quindi ordine! Prima le cose più vecchie e poi quelle più nuove e se non riesco a pubblicare tutto entro Natale, pazienza vuol dire che pubblicherò i miei lavori più tardi. Se sono in dietro con la pubblicazione non lo sono però con la realizzazione. Ho finito oggi l'ultimo regalo e non mi sembra vero!!!!
Allora bando alle ciance e facciamo un regalino alla mia mamma pasticcera!
Questa qui è la torta che ha preparato lei con le sue manine per il compleanno dello Gnomo.


L'anno scorso c'era rimasta male perchè nessuno aveva pensato di fotografare la sua torta (la macchinetta fotografica era finita in mani sbagliate!!!). Questa volta ho provveduto io a fare le foto prima che lo Gnometto ci mettesse su le mani!!!

Biglietti Natalizi

Ultimo appuntamento con Linda! Ce l'ho fatta, appena in tempo, ma ci sono riuscita.
Ecco qui i miei biglietti

una favolina di musica...

Ieri era il compleanno dello Gnomo (due anni), che ha dimostrato grande interesse per i regali che gli abbiamo fatto. E' stato subito attratto dalla batteria giocattolo e dalla pianola: in pratica ha cominciato e suonare e non c'era più verso di farlo smettere!!! Così oggi ho tirato fuori da un cassetto degli spartiti vecchissimi (erano i miei!!!) con delle canzoncine adatte ad essere suonate su una pianola giocattolo. Quando ha visto una pagina intera di note musicali ha fatto una faccia più perplessa che stupita (fino ad ora aveva solo visto le note sui cartoni dei Little Einstein) e allora gli ho raccontato una storia....
C'era una volta una Fata della Musica che aveva tra le mani cinque fili, che legò insieme e creò il pentagramma, Decise, poi di abbellirli con delle perline e ne mise una per ogni filo; per quattro volte però si sbagliò e le perline finirono tra un filo e l'altro. Quelle perline, sette in tutto, le chiamò note. Così la Fatina, con un colpo d'ali…

una palla di natale

Direttamente dal mio albero di Natale, che appena posso fotograferò nella sua interezza , ecco una palla di polistirolo ricoperta da cordoncino argentato. Il cordoncino è attaccato con il vinavil e i chiodini però devo provare a usare la colla a caldo (forse farò meno fatica e il lavoro sarà più veloce!)

lavoro a filet finito

Evviva ce l'ho fatta e anche con un bel po' di anticipo. Ecco qui il regalo per la mia mamma. Certo non è proprio precisissimo, ma non mi sembra neanche una cosa indecorosa! E poi non se lo aspetta, e già questo mi basta. Sono riuscita a finirlo nonostante lo Gnomo mi abbia aiutato tanto. Di sicuro è un'opera irripetibile, perchè non ho più lo schema! Me lo ha sottratto qualcuno di mia conoscenza e me lo ha ridato a pezzettini piccoli (anzi che non me lo ha incollato sui muri!)

una sciarpa con il telaio di Maria Giò

Lo dico subito, facio mea culpa così almeno mi tolgo il pensiero: tutto ciò che è stato lavorato a maglia non è opera mia ma della mia mamma! Io non sono così brava e così precisa!
Detto questo,  cosa potevo fare di veramente folle questa estate se non tornate a casa con un telaio??? Quello di Maria Giò, per l'esattezza, acquistato a Pescasseroli. E cosa ha detto la mia mamma quando lo ha visto? "Ma dai usiamolo per fare i regali di Natale". Allora eccomi qui a filare e intrecciare. Per fare le mattonelle per la sciarpa ho usato il quadrato più grande passando otto fili per coppia di pioli

... e annodare ....

E dopo aver annodato così per tutto il telaio

Questo è il risultato della mattonella



Ne ho fatte sette tutte uguali, ma ne bastavano cinque


Le ho unite con l'uncinetto e ho passato la palla a mamma che ha sferruzzato il bordo e rifinito il tutto! Questo è il risultato ... e io ne vado molto orgogliosa! 
Con questo post partecipo a

Fuori porta di Natale

Prima o poi riuscirò a far vedere tutto quello che ho preparato per questo Natale. Questa qui è la decorazione che abbiamo messo fuori alla parta di casa e che a mio marito, me lo ha confessato lui, non è che gli piaccia poi tanto (preferisce le ghirlande tonde), quindi posso dire che questo sarà il suo ultimo Natale fuori dalla porta e che l'anno prossimo entrerà dentro casa al calduccio!!! Peccato perchè a me piace. Naturalmente la foto è venuta bruttina ... non è colpa mia se ho la porta di casa gialla!

Albero di Natale con il cartoncino

Ieri mattina abbiamo tirato fuori le decorazioni di Natale e ci siamo messi al lavoro. Abbiamo messo nello stereo un cd di musiche di Natale e abbiamo cominciato. E' stata proprio una bella condivisione familiare: io tiravo fuori dall'armadio, mio marito spacchettava e lo Gnometto disseminava per casa con stupore e con tanti oh oh oh di commento! Ho tirato fuori anche questo alberello di cartone che ho fatto l'anno scorso con il preziosissimo aiuto di uno Gnomo gattonante che mi teneva fermo il cartoncino con il suo sederino imbottito dal pannolino!

Ghirlanda natalizia

Ho cominciato,con qualche giorno di anticipo, a tirare fuori dall'armadio gli addobbi natalizi. A me piace molto il Natale, come festa, come tradizione, come colori e come luci.  Questa ghirlanda l'ho fatta l'anno scorso e ne vado proprio fiera ! La foto non è un granchè perchè l'ho fatta quando già era attaccata al muro, ma spero renda l'idea. Nei prossimi giorni salirò sulla scala per attaccare altre decorazioni (quelle fragili che così non saranno alla portata dello Gnometto!)

addobbi per l'albero (aspettando insieme natale)

Partecipo anche alla terza tappa di questa bella iniziativa! Questa volta si parla di addobbi.
Ecco qui il mio:



Ho utilizzato due fette di arancia lasciate essiccare sul termosifone, del filo per il mezzo punto (giallo e arancione) e del nastro semi rigido di organza. Ho fatto un fiocco con il nastro, l'ho fermato con il filo arancione e alle due estremità ho legato le due fette di arancia. Ho usato il filo giallo per fare il cappio per poterlo appendere.

Ora però dovrò trovare un posto adatto, il più possibile in alto, dove appenderlo perché lo Gnometto ama mangiare le fettine di arancia...!

cornice di legno e merletti

Ecco pronto un regalo di Natale. In origine era una cornice di legno, poi con un po' di colla a caldo e tanta pazienza ho arriciato e incollato due file di merletti e rifinito con la passamaneria. Per la lungezza del merletto ho raddoppiato il perimetro della cornice (su per giù). ora il problema è che non so a chi regalarla. L'ultima volta che ho fatto cornici così ero incinta. Lo Gnomo è nato il 19 dicembre io sono stata dimessa il 23 e lui il 26: non ho memoria dei regali di Natale di quell'anno. Avevo fatto un sacco di cose, alcune anche carine, praticamente tutti i regali di quell'anno li ho fatti io (complice il fatto che dovevo stare a letto) solo non so a chi ho regalato cosa!!!! Ma è normale?!?!

una stagione: Autunno

I mandarini da portare in ufficio per fare lo spuntino pomeridiano... e che odore una volta sbucciati!

Sacca per il nido

Finito! Dopo un anno di gestazione posso dire di aver finito questo lavoro. Matteo doveva riceverlo alla sua nascita e , invece, lo riceverà sabato per il suo primo compleanno. Che fatica, però! Spero che gli piaccia e che gli possa tenere compagnia per questi anni di asilo nido.

libro del mese ... di dicembre

Titolo: un giorno

Autore: Nicholls David
Edizione: Neri Pozza
Descrizione: 487 p.
Solo mio marito (che mi conosce sin troppo bene) mi poteva regalare un libro così. E' il 15 luglio e lo è per venti anni. Emma e Dexter sono tanto diversi tra loro, ma sono amici e si vogliono bene. Si vogliono troppo bene per ammetterlo e quindi si rincorrono per venti anni prima di rendersi conto che l'uno non può fare a meno dell'altro per vivere sereno. Em e Dex con i loro amori le loro sfide e i loro dolori mi hanno tenuto compagnia per un mese. Mi hanno fatto ridere e mi hanno fatto commuovere, soprattuto negli ultimi capitoli della loro storia. Sì perchè, purtroppo per i lettori, è una storia con una fine raccontata dall'autore con una semlicità disarmante. E' proprio bello questo libro e mi ha fatto proprio piacere averlo tra le mani.