Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2012

Decorazioni per la casa: un piccolo porta candele

Mi piacciono le candele, soprattutto a Natale. Mi piace la luce soffusa, i chiaroscuri e le ombre.
Per qualche anno sono state messe al bando da casa mia per via dello Gnomo, per paura che si potesse far male. Ora però lo Gnomo ha capito che il fuoco brucia e fa male e ne rimane, senza imposizione da parte nostra, a debita distanza.
Così a casa sono ricominciate a comparire le candele con tutto il loro fascino e il loro profumo (che poi mio marito da tre settimane dice che all'ingresso di casa c'è puzza, mentre in realtà è l'odore della candela alla vaniglia!).

decorazioni per l'albero di natale con le saponette

Si vede che è destino che io per questo natale debba essere circondata da saponette profumate!
Queste le ho acquistate questa estate in un momento di ispirazione, e ho fatto bene, una busta da 1/2 chilo dio scaglie di sapone colorate non si può lasciare in un negozio!

il memory: il progetto cucimpara

Un memory di stoffa per giocare insieme.
Sei coppie di figure e tanti modi per divertirsi!!!
Il mio primo progetto di cucito: finalmente ce l'ho fatta, ci sono riuscita! Non so più neanche quanto tempo ci ho impiegato (scusa Linda per l'attesa).
Ho avuto pochissime difficoltà con la macchina da cucire e tantissime con il mio piede: ogni volta che la mia testa diceva "attenta vai piano" il mio piede accelerava sul pedale.
Un errore l'ho fatto e anche bello grosso: quando ho cucito insieme  i due quadrati non ho lasciato il lato aperto sempre allo stesso posto.
Mannaggia mi sono spiegata malissimo. Avrei dovuto lasciare aperto sempre lo stesso lato del quadrato, per esempio sempre il lato alto del lavoro, invece io ho cucito un po' a caso (il bello è che ho anche imbastito!).

Con questo post partecipo al Linky Party by Topogina



Ricicliamo i vasetti di vetro

Per il secondo anno partecipo all'iniziativa di lineecurve dedicata alla settimana del riciclo.

Questa volta sono molto orgogliosa di presentarvi i miei due nuovi vasetti porta fiori realizzati interamente con materiali di riciclo.

centrotavola di rose

Questo centrotavola rappresenta un esperimento, non ne avevo mai fatto uno prima (secondo me ben riuscito, ma se me lo dico da sola non vale), ma a breve, forse, ne dovrò fare altri .

E' stato il centrotavola per la festa dei 40 anni di mio marito. Non mi ero mai cimentata prima con le composizioni con i fiori veri, però non è stato difficilissimo.
 La composizione è durata 1 settimana, senza bisogno di manutenzione e sopratutto senza quell'odorino di fiori marciti che di solito, si sente, non so a voi ma a me capita sempre con i fiori recisi e lasciati nei vasi pieni d'acqua.



Basta avere alcuni accorgimenti:

ho tenuto la spugna in una bacinella d'acqua per 1 ora (la fioraria mi aveva detto che bastava 1/2 ora, ma io ho abbondato, visto mai...)prima di iniziare a infilzare i fiori nella spugna li ho tagliati ad altezze differenti (4+4+1)per prima cosa ho messo il fiore centrale, che da l'altezza dell'intera composizioneper finire ho riempito i buchi con la nebb…

Angioletti su tegole di legno

Quest'anno per i regali di Natale torno a utilizzare la tecnica del decoupage. Finalmente ho trovato una finitura che mi soddisfa e quindi sono in piena attività di "colora, taglia, incolla".

Un'idea regalo: saponette a decoupage

Con grande gioia, mostro i primi regali di Natale che ho finito di preparare.
Sono anni ormai che per Natale regalo oggetti fatti da me.

Christmas reading

Da lunedì comincerò una nuova avventura, grazie alla Locanda dei libri, leggerò un racconto al giorno fino al 20 dicembre e poi condividerò qui le mie impressioni sui racconti.
Per aderire all'iniziativa c'è tempo fino al 18 novembre.

Dove possibile, cercherò di coinvolgere lo Gnomo nelle letture.
Non vedo l'ora di cominciare.
Questo il link!
http://lalocandadeilibri.blogspot.it/2012/10/christmas-reading-il-calendario.html



LA CASA E IL NATALE: il nostro Calendario dell'Avvento

A noi piace il Natale, ci piace tirare fuori dalle scatole le decorazioni, ci piace addobbare l'albero, ci piace fare il Presepe. A me piace anche accendere candele.
Casa nostra a Natale si trasforma e noi siamo tutti e tre impegnati insieme in questa trasformazione.
Abbiamo coinvolto lo Gnomo sin da piccolissimo: quando aveva 11 mesi abbiamo fatto il nostro primo albero di cartone (che ancora resiste).

un fiore di lana infeltrita

Ho infeltrito un altro maglione. Questa volta, però, l'ho fatto a posta. Un Vecchio maglione dello Gnometto diventato ormai troppo piccolo ha trovato una nuova vita in questa spilla.

Per realizzarla ho:
 disegnato, con l'aiuto di un piattino, un cerchio sul dietro del maglione,  tagliato a spirale il cerchio ricavandone una fettuccia,  arricciato un lato della fettuccia (usando ago e filo)creato il fiore fissando con piccoli punti la fetuccia arricciatacucito la palla di cristallo di roccacucito sul retro la spilla Con questa spilla partecipo al Lynky Party di Topogina

Carta riciclata: non butto più i sacchetti del panificio!!!

Questa estate ho fatto un regalo allo Gnomo, che in realtà era anche un regalo per me: il kit per riciclare la carta. Il risultato: il regalo è stato gradito e ci siamo divertiti insieme!

Da questa estate non buttiamo più i sacchetti per il pane (quelli bianchi, perché con quelli marroni la carta viene male e sembra "ciccina cruda", così l'ha chiamata lo Gnomo).

Do allora un po' di indicazioni per fare la carta riciclata.
Prima di tutto servono gli strumenti adatti:



1 setaccio2 pezzi di tulle rigido1 bacinella1 ciotolaun po' di carta da ricicloun frullatore da immersione A me e allo Gnomo scoccia enormemente far macerare la carta nell'acqua per un giorno intero, troviamo molto più comodo usare il frullatore da immersione (si risparmia tempo e, secondo me, la carta si distrugge meglio!). Una volta frullata la carta bisogna preparare il setaccio:  è necessario mettere il setaccio in una bacinella (il rischio che si corre è di allagare tutto!)sopra il setaccio va…

il Calendario dell'Avvento (secondo anno)

Quest'anno sono partita con le idee ben chiare in testa. Avevo in mente di fare una cosa semplice, che occupasse poco spazio e che non richiedesse molto tempo.
Naturalmente questa idea non si è realizzata :-)) Ho cominciato a girare per la rete e ho trovato molti spunti belli poi sono incappata nell'idea di Mammafelice e la mia idea si è irrimediabilmente trasformata.

Ora dico come sarebbe dovuto essere inizialmente:
24 cartoncini colorati numerati e messi uno sull'altro a formare un piccolo calendariouna sacca di iuta dove mettere, giorno per giorno i regalinilo Gnomo avrebbe dovuto staccare il numero dal calendario e pescare dal sacco il regalinoEcco qui invece quello che ho combinato


Tante sagome di cartoncino colorato numerate predisposte per essere poi attaccate all'albero.
Sul retro di ogni sagoma ho scritto un impegno che mamma e papà si prendono per quel giorno nei confronti dello Gnomo.

I nostri impegni ogni tanto saranno unici, ogni tanto si ripeteranno.
Questa qui…

Guest Post: riciclattoli

Nel mio gironzolare senza meta in rete (che se lo faccio cercando qualche cosa in particolare di sicuro non la trovo) mi sono imbattuta nel blog di Angy, che ho trovato delizioso.
Sono subito rimasta affascinata dai suoi riciclattoli e dall’idea che lei ha di gioco (che è un po’ anche la mia).
Le ho quindi chiesto di scrivere un Guest post su questo tema. Ecco il suo post.

fiori di plastica

Delle bottiglie di plastica avevo sempre riutilizzato la parte inferiore, buttando via la parte superiore e invece ho scoperto che le bottiglie si possono riutilizzare TUTTE, tappi compresi.

ricicliamo vecchie riviste

Perché io appena mi distraggo un attimo vengo sommersa da volantini pubblicitario e simili?
Perché tutta questa carta me la ritrovo un po' ovunque in casa?
Pare che facciamo la collezione!!!
E allora perché non provare a riusarla in qualche modo?