Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2014

Accidentaccio arrivano i Bambini, ovvero il mio nuovo Blog!

Signore e signori sono lieta di presentarvi il mio nuovo blog!

Come mai questa scelta? Non me ne bastava uno di blog su cui scrivere?

No, un blog solo non mi bastava più. Sentivo il bisogno di avere uno spazio più amplio da dedicare alle attività e ai giochi per i bambini.

E così, mi sono messa all'opera ed è nato Accidentaccio arrivano i Bambini. Che poi, per movimentare un po' la mia vita e mettere a dura prova la mia organizzazione, il nuovo blog non è più sulla piattaforma di blogger ma su quella di wordpress (così ho anche un bel po' di cose da studiare!!!).

Attualmente sto migrando (uno per volta) i post che riguardano i giochi e i lavoretti sul nuovo blog ho in mente , però, tantissime idee per arricchirlo!

In quest'altro blog (che mi sta dando tante, tante soddisfazioni) rimarranno le mie passioni e i miei hobby!

Naturalmente vi invito tutti a passare a trovarmi anche di la!

Organizziamo gli spazi: l'angolo dei giochi

L'angolo dei giochi deve essere pratico e funzionale. Il bambino deve poter accedere ai propri giochi in autonomia e in autonomia deve poterli riporre.

Prima di tutto i giochi devono poter essere ben divisi in categorie:

macchininecostruzionigiochi musicaliferrovia ecc. Fatta questa divisione, comincia la ricerca del mobile ideale per contenerli.
Quando lo Gnomo era piccolo non avevamo un  mobile adatto. I giocattoli erano messi nelle scatole suddivisi per categorie, ma poi le scatole erano per terra ai piedi di un mobile.
Vi dico la gioia tutte le volte che dovevo pulire per terra di prendere le scatole spostarle sul divano e poi di nuovo rimetterle a terra!!!
Poi lo Gnomo, che non ha frequentato il nido, è approdato alla scuola dell'infanzia e a me si è aperto un mondo nell'organizzazione dei giochi e dei materiali creativi di mio figlio!
Sono andata all'ikea e ho acquistato una expedit. Ho acquistato anche le scatole contenitore di stoffa. Le ho prese nere perché gli…

Maschera di carnevale colorata con i pastelli a cera

Domani è Giovedì Grasso! Siete tutti pronti per festeggiarlo? Avete preparato le vostre mascherine? Noi sì! 

Per fortuna la Befana (con netto anticipo) ci ha portato delle splendide maschere di carta da colorare.

All'Ometto di casa sono piaciute molto. A me è piaciuto molto come ha deciso di colorarle.

Ultimamente mio figlio predilige i pastelli a cera. Come dargli torto!

Abbiamo colorato insieme, senza neanche litigare! Lui si stufa presto a colorare i grandi spazi e quindi quelli sono toccati a me, mentre lui ha colorato le parti più piccole! La scelta dei colori e degli abbinamenti, invece, è tutta sua.

La mia preferita è quella del drago!

Mascherina di Carnevale da Giullare

Se i nostri bambini, per Carnevale, non sopportano un travestimento completo si può sempre optare per una mascherina per gli occhi.

Meglio ancora: facciamoci aiutare dai nostri bambini per prepararla!

Quella che vi mostro oggi è stata preparata dall'Ometto a scuola. Non smetterò mai di dire che mio figlio ha una maestra fantastica!

Materiali occorrenti:
mezzo piatto di carta
colori acrilici
cartoncino colorato
nastrino
Tagliate un piatto di carta a metà e praticate due fori all'altezza degli occhi (i bambini a scuola hanno usato il punteruolo).

Fornite i vostri bambini di pennelli e colori e aspettate che abbiano finito di colorare.

Attaccate, con l'uso di una spillatrice, il nastrino colorato e il cartoncino.

Quella dell'ometto è una mascherina da giullare ma, con lo stesso procedimento, se ne possono fare molte altre.

Voi avete preparato  le mascherine di Carnevale con i vostri bambini?

Festa di Carnevale: cappellini colorati come favor per gli invitati

Siamo già a buon punto per la realizzazione della festa di Carnevale!
Abbiamo pensato alle decorazioni, alle etichette per il buffet, ai dolci.

La proposta di questa settimana è la realizzazione di cappellini colorati da realizzare per i nostri invitati!

La nave dei pirati con le confezioni delle uova

Se avete un figlio in pieno fermento piratesco e se avete appena finito di consumare le uova che avete comprato, non buttate la confezione perché vi servirà per costruire la vostra Nave Pirata

Per realizzare questa nave pirata abbiamo utilizzato:

la parte inferiore di un contenitore per le uova
un pennello
tempere liquide
2 cannucce
2 fogli di carta
I colori li ha scelti mio figlio. L'interno della barca lo ha voluto arancione, ma avendo solo colori primari, abbiamo dovuto mischiare il giallo con un po' di rosso.


Per la parte esterna io avrei preferito utilizzare il blu ma Chicco non ha voluto sentire ragioni e ha usato il giallo.




Per la costruzione delle vele ho lasciato fare a lui: 2 triangoli colorati su due fogli di carta e poi abbiamo ritagliato e ... magia le vele erano pronte!


Abbiamo fatto gli alberi con due cannucce.



I pirati sono a bordo.... si parte!!!!

Custodia porta aghi

Qualche tempo fa ho scritto un post sull'organizzazione della mia scatola del cucito chiamandola "la scatola degli aghi". Federica, nei commenti, mi faceva notare che si trattava di scatola del cucito e non propriamente quella degli aghi!

Ecco, io oggi voglio porre rimedio al mio errore!

Sono fiera di mostrarvi il mio astuccio porta aghi per avere tutto in ordine e a portata di mano!

Ora vi spiego come l'ho realizzato.

Ho cucito insieme sovrapponendoli a panino i due rettangoli di stoffa e l'imbottitura (l'imbottitura rimane nella parte centrale).

Ho rifinito il rettangolo con uno sbieghino.

Per poter chiudere agevolmente l'astuccio ho anche fatto delle cuciture in corrispondenza della piegatura dell'astuccio.

Non mi è rimasto che appuntare i miei aghi!!!

Voi dove custodite gli aghi? Li lasciare appuntati al rocchetto del filo oppure li mettete in una scatolina? Con questo post partecipo al linky party di Alex <img src="http://farm4.staticfl…

Girasole labirinto

Come mi pace quando mio figlio prende l'iniziativa e mi propone delle attività! Mi piace ancora di più quando si mette a sfogliare un giornaletto e mi dice: "perché non facciamo questa cosa qui!?"Ecco come è nato questo girasole: abbiamo trovato il progetto sul giornale di Art Attack e la cosa bella (e inaspettata) è che siamo riusciti anche a farlo simile a quello proposto dal giornale!

Intanto per cominciare abbiamo preso del cartone e abbiamo tagliato due cerchi uguali. Nell'interno di uno dei due cerchi abbiamo abbiamo fatto due fori.

Il figlio lo ha colorato con il marrone (sporcato con un po' di arancio)



mentre la mamma ritagliava, da un pezzo di carta velina (di quella che si trova nelle scatole delle scarpe) i petali del girasole.

Abbiamo poi incollato con della colla stick i petali a uno dei due cerchi di cartone (quello senza buchi) e per finire abbiamo incollato il secondo cerchio sopra a tutto.
Con delle cannucce abbiamo creato il labirinto. Per la p…

Organizzare gli spazi: l'armadio

Piano piano sto cercando di organizzare anche il mio armadio.
Innanzi tutto ho provato tutti quei vestiti che non metto abitualmente e ho definitivamente tolto di mezzo quelli che non mi entrano più!

Poi ho cominciato a giocare con gli abbinamenti e mi sono resa conto che molte cose non le metto perché non so come abbinarle!

Festa di Carnevale: ricetta delle ciambelline fritte

I dolci tipici del Carnevale sono tutti fritti e sono tutti buonissimi.
Quella delle ciambelline è una ricetta di famiglia. Mia nonna le ha sempre fatte solo ed esclusivamente nel periodo di Carnevale.
Il procedimento è un po' lungo, ma vi assicuro che ne vale la pena!

Ingredienti:

3 patate 8 cucchiai di zuccherobuccia di tre limoni3 uova1 etto di burro1/2 bicchiere di latte1 cubetto di lievito di birra1 kg di farinaProcedimento:
Lessate e schiacciate le patate. Appena si sono raffreddate aggiungete lo zucchero e le uova. Mescolate bene e poi inserite i restanti ingredienti. Mettete la farina come ultimo ingrediente e un po' per volta. Impastate e poi formate le ciambelline. Friggete tutto per qualche minuto in olio bollente e spolverate con lo zucchero a velo. Mangiatele calde! 
Se però dovessero avanzarvi, sono buonissime anche il giorno dopo inzuppate nel latte!

Con questo post partecipo a
www.bricolage-ricette.com


scade 29/03/2015

Vita online e vita reale. Rette parallele, convergenti o divergenti?

Uh che bella domanda! Domanda che fa riflettere, sicuramente! 
partiamo dal presupposto che la Vita è Vita e che noi possiamo mascherarci, ma non riusciamo a nasconderci dietro a un dito.

E' davvero pensabile di essere "famiglia felice" sul web e poi, di presenza non rivolgerci la parola?
Possiamo essere madri e padri creativi e poi non far usare i pennelli ai figli per non farli sporcare?
Possiamo avere due vite?

Io penso di no. Penso che la vita on line sia lo specchio della vita reale. Certo magari qui sul web evitiamo di documentare i pasticci, ma ci sono anche quelli! Quanti di noi hanno post mai pubblicati perché "l'esperimento" non è venuto bene? Quante ricette bruciate? Quanti lavori incompiuti? 



La vita on line è la mia vetrina bella, ma è anche la mia valvola di sfogo. E' il diario per tenere traccia dei miei lavori e della mia vita che evolve.

Si invecchia (si matura) anche nel Craft. I lavori che facevo dieci anni fa non sono neanche lontanamente p…

#mammeasanremo: la mia nuova avventura!

Quest'anno mi vedrò tutto il Festival di Sanremo. A costo di stare rinchiusa in cucina sulla sedia scomoda e con il volume del televisore al minimo.

Organizzare gli spazi: la dispensa

Ultimamente la dispensa della cucina è il mio cruccio! Sicuramente, causa lavori nell'altra casa, occupa molto più di quello che dovrebbe contenere e anche l'ordine al suo interno ne risente.
Però io non mi scoraggio! E mi concentro sui piccoli particolari.

biglietto di S. Valentino

Ecco un modo veloce per creare un biglietto per S. Valentino originale.

Festa di Carnevale: etichette per il buffet

Continuiamo a preparare l'occorrente per la nostra festa di Carnevale?Avete preparato almeno un festone per abbellire la sala?Bene! Ora passiamo a occuparci delle etichette per il buffet.

Decorazioni per la festa di Carnevale: festone con la carta da pacchi

Questa è la mia proposta per realizzare la decorazione per la festa di Carnevale (ma va benissimo anche per un compleanno) con pochissimi materiali e in pochissimo tempo.

organizziamo gli spazi: i libri e le riviste

Prosegue la riorganizzazione di casa mia e con essa anche questa rubrica.Dopo essermi occupata della scatola degli aghi e delle scarpe, oggi metto mano alle riviste! Non sono una persona che sottoscrive gli abbonamenti mensili, mi piace, piuttosto, andare in libreria e lasciarmi ispirare da ciò che vedo.

Festa di Carnevale: decorazioni fai da te

Per organizzare la nostra festa di Carnevale cominciamo a creare le decorazioni. In attesa di farvi vedere quelle realizzate da me, ho girovagato un po' nel web e ho trovato queste quattro idee molto belle e che si possono facilmente rifare.