Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2016

Insieme Raccontiamo 7: l'album dei ricordi

No, non potevo mancare all'appuntamento con  Patricia. Troppo ghiotta la possibilità di cimentarmi con la scrittura.

Faccio un breve riepilogo delle regole del gioco.
Dall' incipit si possono scrivere tre tipi di finali:   -  200/300 battute
  - 200/300 parole
  -  entrambi
- Si possono allegarefoto, video e musiche

Di Silent Book e di viaggi: Aaron Becker - VIAGGIO

"Basta aprire questo libro per vivere il migliore dei viaggi possibili, in un sofisticato gioco di colori, dentro intricati paesaggi fantastici, pervasi da un elettrizzante senso di avventura.  Senza bisogno di una sola parola."
Questo recita la quarta di copertina ed è vero. Le immagini, bellissime, diventano parole.

La storia è bellissima e tutta da interpretare. Il fatto che non ci siano parole a guidare il lettore, ma solo immagini, fa sì che la narrazione cambi a seconda di chi si metta a leggere e a raccontare a parole. Quello che per me quarantenne può essere un dettaglio trascurabile, per l'Ometto settenne diventi il fulcro del racconto.

Lui ed io abbiamo letto, discusso e interpretato questo libro insieme nel nostro strampalato circolo letterario dove convivono storie di roditori avventurieri ed eroine di romanzi sud americani. A me è sempre piaciuto raccontare i libri che leggo e faccio fare lo stesso a lui per essere certa che stia leggendo e che non mi stia im…

ISPIRAZIONINFIERA: Hobby Show - Milano 11 - 13 marzo

Prosegue l'avventura di ISPIRAZIONINFIERA. Lo scorso fine settimana si è svolta l'edizione primaverile di Hobby Show Milano.

E' andata a visitarla per noi come "inviata speciale" la mia amica Angela e poiché lei non ha un blog sarò io a ospitare il suo racconto.

Quella di Hobby Show è una fiera che nel tempo ha perso charme e , ad essere sincera, anche un po' di pezzi per strada.

Da qualche anno non viene più ospitata a Roma e, per l'edizione primaverile milanese ha trovato una nuova collocazione a FieraMilanoCity.

Insomma, una fiera ridimensionata, ma comunque sempre piacevole da visitare.


Tanti i progetti legati alla primavera.

Con il rammarico dei molti, troppi, cartelli di divieto di fare fotografie...

Senza considerare che ogni creazione è unica perché chi la realizza apporta un proprio tocco distintivo, ognuno mette in ciò che fa un pezzo della propria anima e della propria personalità.
Avessi un Craftroom saprei come arredarla...

Le idee certo non…

Hand made Easter 2016: Candela decorata

Archiviata la festa del papà, quest'anno è già subito Pasqua e il gruppo di The Creative Factory non poteva rimanere indifferente e non pensare di organizzare e pubblicare post a tema.

Rimango sempre affascinata dal fuoco e dal significato che si cela dietro alla fiamma.

Simbolo fondamentale nella liturgia cristiana, il fuoco è la somma espressione del trionfo della luce sulle tenebre, del calore sul freddo e della vita sulla morte.

Durante la ricorrenza pasquale, questo simbolo raggiunge la massima celebrazione attraverso il rito del fuoco nuovo e dell’accensione del cero.

Nella notte di Pasqua, un fuoco viene acceso fuori dalla chiesa, intorno ad esso si raccolgono i fedeli e proprio da questo fuoco viene acceso il cero pasquale.

Andando in  giro per negozi di bricolage ho trovato dei fogli di cera colorati, così mi è venuta l'idea per decorare la mia candela di Pasqua per celebrare il trionfo della luce sulle tenebre.

Ho cervato un disegno semplice da poter tagliare: ho sc…

Ispirazioni&Co. - Viaggi: viaggio dentro una scatola di biscotti

Per il "martedì delle Comari" ho pensatoi di fare un bel viaggio nel tempo, di tornare bambina e di perdermi nei racconti della mia mamma.

Quando ero piccola non consideravo importate sedermi a tavola e mangiare. Questa cosa la consideravo un inutile perdita di tempo. In parole povere: facevo dannare chiunque mi volesse fare mangiare e questo per tutti i pasti della giornata a cominciare dalla colazione.

Handmade Father Day: biglietto di auguri origami

Il web comincia a riempirsi di foto e di post sulla festa del papà. La squadra di The Creative Factory non poteva, di certo, rimanere fuori dal giro! Bella sfida, tra lì'altro, considerato il fatto che i lavoretti per la festa del papà sono declinati tutti (o quasi) in ottica bambini.
Insomma, ho cominciato a spremere le meningi in cerca di una idea carina, poco pasticciata, che potesse andare bene sia da proporre a un pubblico di nanerottoli, ma che fosse anche spendibile pèer chi nanerottolo non lo è più.
E così mi sono rifugiata nella tecnica dell'origami: con la carta si va sempre sul sicuro.
Per il progetto ho pensato di realizzare un biglietto di auguri un po' particolare. Il bliglietto che utilizzerò quest'anno per la festa del papà sarà a forma di ... camicia!

Mandala quilling, ovvero come l'ispirazione nasce dal fare ordine...

Capita che nel mettere a posto la stanza di un settenne disordinato si facciano strani incontri anche un po' fuori stagione. E' per questo che io giro sempre con una busta in mano pronta a raccogliere e buttare.

Così ero in perlustrazione anche qualche giorno fa di busta armata e con lo sguardo attento. Così, inaspettatamente, da sotto una felpa accartocciata è comparso un tubetto nuovo e ancora sigillato di stelle filanti.

La felpa è finita piegata nel cassetto e le stelle filanti nella mia mano: non nella busta della spazzatura, proprio nella mia mano.

Sono finite sul mio comodino in attesa dell'ispirazione giusta. L'ispirazione non si è fatta attendere ed è arrivata la sera.