Passa ai contenuti principali

Valle della Caffarella: Mausoleo di Annia Regilla

Roma non è una città come le altre. È un grande museo, un salotto da attraversare in punta di piedi.
(Alberto Sordi)

In una calda domenica di aprile l'allegra famigliola capeggiata dal Piccolo Esploratore ci siamo avventurati nel Parco della Caffarella.

Un sentiero tra prati, ruscelli e alberi, dopo 30 minuti di cammino, ci ha condotto al Mausoleo di Annia Regilla.



Inizialmente conosciuto come il tempio del dio Reticolo, il Mausoleo è stato fatto erigere da Erode Attico come sepoltura della moglie Annia che intorno al 140 d.C. sposò Erode Attico, precettore dei futuri imperatori Marco Aurelio e Lucio Vero.

Il discreto stato di conservazione di questa tomba si deve ai contadini che, nei secoli, la riutilizzarono come fienile.

In età medievale, attigua al sepolcro era localizzata una delle cinque torri poste a guardia del fiume Almone.


Alla metà del '500 la torre divenne una "valca" (edificio preposto a lavaggio dei panni). Alla torre venne annesso un edificio più basso e trasformato in mulino. La Mola della Caffarella è rimasta in funzione fino al 1930.

Oggi l'ex mulino è di proprietà della Fondazione Gernini ed è preso in affitto dall'ente Parco che ne ha fatto un centro per l'educazione ambienetale.



All'interno dell'ex mulino abbiamo trovato un grande aratro in legno


e la ricostruzione del villaggio pastorale tipico dell'agro romano


Nell'area intorno al Mausoleo e all'ex Casale del Mulino abbiamo trovato dei bellissimi cartelli didattici bi dimensionali che ci hanno illustrato la flora e la fauna che ci circondavano.



Commenti

  1. Thank you for sharing this beautiful history. That is one thing Italian's can be proud of.....you keep your heritage as much as one can. I was overwhelmed when I visited your beautiful Italy in 2013, by the beauty, history, buildings and wonderful people we met there. I wish I was there.
    Cheers, Anita.

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per essere passato di qua e aver lasciato un commento

Post popolari in questo blog

Guest Post di Decoriciclo: LA PASTA DI LEGNO

Sono tanto contenta oggi di poter ospitare il post di Daniela. Il suo blog decoriciclo mi piace un sacco e poi lei sa utilizzare, bene, tantissime tecniche.
Oggi ci parla della PASTA DI LEGNO che cos'è? Leggete il suo post!!!

Giocare con i libri: Pezzettino con i mattoncini di mais

Mi piace lavorare e pasticciare con lo Gnomo, soprattutto quando il rapporto è paritario e lavoriamo in sinergia.
Questa volta io ho proposto di giocare con i mattoncini di mais e lo Gnomo ha proposto di ricostruire i personaggi del libro di Lionni "Pezzettino" con i mattoncini.

decorazioni per Pasqua: cestino porta uova in feltro

Ho una casa in subbuglio, il trasloco è alle porte, ma io di stare con le mani in mano proprio non ci riesco! E poi anche Pasqua si avvicina e anche nel marasma scatoloni - cose da buttare - cose da lavare non vogliamo preparare almeno una piccola decorazione? Una macchia di colore nel caos?